Mercoledì, 04 Aprile 2018 13:41

Regolamento BYOD

Vota questo articolo
(0 Voti)

Regolamento BYOD - Bring Your Own Device  Policy

Regolamento per l'utilizzo dei dispositivi digitali personali a scuola

 

L'Azione #6 del PNSD “Politiche attive per il BYOD” ( Bring your own device ovvero “porta il tuo dispositivo” prevede che  la  scuola riconosca la possibilità per gli alunni di ricevere una formazione digitale che parta dal saper utilizzare in modo consapevole i propri dispositivi.

Si legge testualmente nel Piano Nazionale : “La scuola digitale, in collaborazione con le famiglie e gli enti locali, deve aprirsi al cosiddetto BYOD (Bring Your Own Device), ossia a politiche per cui l’utilizzo di dispositivi elettronici personali durante le attività didattiche sia possibile ed efficientemente integrato”.

Questa tecnologia fornisce agli studenti opportunità innovative ed inedite per incrementare la loro cultura. La scuola intende favorire tale processo garantendone la sicurezza attraverso una modalità di interazione che contribuisca al miglioramento dell’ambiente educativo e di apprendimento. E' altresì obiettivo di detta azione quello di formare gli alunni ad una corretta gestione dei rischi e pericoli della Rete.

Si rende, pertanto, necessario normare l'uso dei dispositivi mobili a scuola definendo la  policy per il corretto uso dei dispositivi digitali mobili a scuola e sanzionando in misura della gravità secondo quanto stabilito dal Regolamento di Istituto l’uso improprio di detti dispositivi.


Norme da rispettare

  1. Sono ammessi in classe i seguenti dispositivi digitali mobili: tablet, smartphone ed e-reader
  2. Gli studenti sono responsabili personalmente dei propri dispositivi
  3. I dispositivi devono essere usati a scuola per soli scopi didattici
  4. Gli studenti possono usare il loro dispositivo personale mobile in classe soltanto con il  consenso esplicito dell’insegnante.
  5. E’ vietato agli studenti usare dispositivi di registrazione audio, videocamere o fotocamere (o dispositivi che li prevedano) per registrare media o fare foto in classe senza il permesso dell’insegnante e senza il consenso della persona che viene registrata.
  6. Audio e video registrati a scuola a fini didattici possono essere pubblicati esclusivamente in canali di comunicazione intestati ufficialmente al Liceo Scientifico “Nino Cortese” da cui potranno essere condivisi.
  7. E’ vietato agli studenti prendere in prestito dispositivi di altri studenti. Ogni studente è responsabile del proprio dispositivo
  8. Agli studenti è richiesto di caricare le pile del dispositivo a casa:
    1. non è permesso ricaricare i dispositivi nelle aule
    2. non è permesso ricaricare i dispositivi durante l’orario di lezione
    3. A tal scopo si consiglia di dotarsi di caricabatterie portatili.
  9. La scuola non sarà ritenuta responsabile per dispositivi che gli studenti lasciano a scuola

Uso non consentito di Internet

  • Usare Internet per scopi diversi da quelli didattici;
  • Scaricare musica, video e programmi da internet senza l’esplicito consenso dell’insegnante e quindi per scopi che non siano didattici 
  • Giocare sul computer, in rete o diversamente (se non come parte di una lezione);
  • Accedere a reti non protette all’interno della pertinenze scolastiche.

Diritto di ispezione degli insegnanti

La scuola si riserva il diritto di monitorare le attività online degli utenti e accedere, controllare, copiare, raccogliere o cancellare ogni comunicazione elettronica o file, rivelandone il contenuto alle forze dell’ordine qualora lo ritenga necessario, ovvero se ritiene che le regole scolastiche non siano state rispettate (questo comprende registrazioni audio e video, fotografie scattate nelle pertinenze scolastiche e che violano la privacy altrui, o ogni altra questione legata a bullismo, ecc.)

In tal caso verrà data tempestiva informazione alla famiglia.


Diritti di proprietà intellettuale

Gli studenti devono rispettare e proteggere la proprietà intellettuale altrui:

  • Non è ammessa la copia o il plagio di qualsiasi materiale;
  • Non è ammessa la violazione dei copyrights
  • Si deve attribuire, citare e richiedere il permesso degli autori o creatori delle informazioni o dei media originali (se richiesto dalla legge o da accordo).
  • Il Liceo Scientifico “Nino Cortese” favorisce e incentiva lo sviluppo dell’open source e copyleft

Sanzioni per il mancato rispetto del regolamento

L’uso della tecnologia, sia essa proprietà della scuola o un dispositivo fornito dagli studenti, comporta responsabilità personali. Ci si aspetta che gli studenti rispettino le regole della scuola, agiscano responsabilmente e rispettino i termini e le condizioni fissate dall’insegnante di classe e dalla scuola. 

Gli studenti saranno ritenuti responsabili delle loro azioni e sono incoraggiati a segnalare immediatamente ogni uso accidentale al loro insegnante o anomalie nella Rete .

Le sanzioni dipenderanno dalla gravità dell’accaduto e sanzionate secondo il Regolamento di Istituto. I dispositivi potranno essere confiscati per l’intera giornata. Se un dispositivo viene confiscato, allo studente sarà richiesto di consegnarlo all’insegnante, il quale lo riconsegnerà ai genitori.


Compiti dell'insegnante

L' insegnante ha il compito di sorvegliare costantemente l'attività degli alunni; segnalare ai Tecnici con tempestività anomalie nella Rete .

Sarà altresì compito dei docenti, qualora, nonostante tutti i dispositivi in essere, si dovessero verificare episodi di apertura di siti inappropriati durante le attività, gestire con tempestività la loro chiusura e segnalare il fatto all’animatore digitale.


Compito dell'istituto

L’istituto avrà altresì cura di garantire connessioni sicure mediante l’utilizzo di dispositivi adatti (firewall, antivirus..) compatibilmente con le necessità di utilizzo della Rete e nei limiti dei fondi disponibili.

Letto 8538 volte
Altro in questa categoria: « Norme di vita scolastica