Lunedì, 25 Novembre 2019 14:05

Gli operatori dello SPRAR al "Cortese"

Vota questo articolo
(0 Voti)

In occasione dell'Assemblea d'Istituto del 25 novembre 2019, gli operatori del Servizio Centrale per i Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) di Caserta, hanno incontrato gli studenti del Liceo "Cortese" per informarli riguardo la loro attività a sostegno degli immigrati. Lo SPRAR è il servizio del Ministero dell'Interno che in Italia gestisce i progetti di accoglienza, di assistenza e di integrazione dei richiedenti asilo a livello locale. Per l'occasione è intervenuto un immigrato, Mamadou Kouassì, - proveniente dall'ex Guinea francese - che ha raccontato il suo pericolosissimo viaggio che lo ha portato in Italia dopo essere stato in Libia, dove ha trascorso un periodo difficilissimo a causa dei maltrattamenti subiti, e di come è stato salvato con altri immigrati dalla Guardia Costiera italiana dopo aver rischiato di morire nel Mediterraneo durante la traversata del Canale di Sicilia per il rischio di affondamento dell'imbarcazione dove si trovava. Il guineano ha inoltre detto che, grazie agli operatori dello SPRAR, sta procedendo lungo il percorso che lo porterà all'integrazione grazie allo studio dell'italiano e a un lavoro che gli permette di sostenere se stesso, sua moglie e sua figlia.

Letto 61 volte